martedì 29 settembre 2015

Riusiamo Sciacca: Concorso per i Beni Comuni Urbani

La Consulta della Cultura di Sciacca in collaborazione con l'Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Agrigento, organizzano un concorso di idee per la valorizzazione dei beni comuni urbani* della città di Sciacca, attraverso un challenge fotografico**.
Siete tutti invitati a partecipare con le vostre idee, corredate da almeno 1 fotografia e una sintesi della proposta di valorizzazione. Queste saranno presentate durante l’incontro del 16 Ottobre, presso la Chiesa della Raccomandata e una selezione dei contributi pervenuti saranno approfonditi e suggeriti come futuri Patti di Collaborazione.

Da giovedì 01 ottobre marzo, per 15gg, sarà possibile postare le proposte sui social network (Instagram, Facebook e Twitter) e per l'occasione gli hashtag da utilizzare saranno #riusiamosciacca. In alternativa potrete inviare i vostri contributi a: sciacca.cultura@gmail.com 



* i beni, materiali e immateriali, che i cittadini e l'Amministrazione, riconoscono essere funzionali al benessere individuale e collettivo, attivandosi di conseguenza nei loro per condividere con l'Amministrazione la responsabilità della loro cura o valorizzazione al fine di migliorarne la fruizione collettiva.

** un challenge fotografico è una gara di condivisione di fotografie attraverso i social, nello specifico sull'applicazione Instagram

Riusiamo Sciacca: Regolamento sui Beni Comuni Urbani


Venerdì 16 Ottobre dalle 17.30 alle 20.00, presso la Chiesa della Raccomandata di Sciacca, la Consulta della Cultura propone una giornata di approfondimento e confronto dedicata al tema degli spazi per l’innovazione culturale, ai modelli di partnership “ibrida” tra pubblico e privato sociale e a casi di rigenerazione culturale urbana dal basso.
Il tema dell’incontro/dibattito è il “Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la valorizzazione dei beni comuni urbani della città di Sciacca”, attualmente in corso di approvazione, che intende definire i criteri di cogestione pubblico-privata del patrimonio culturale, assegnando centralità al principio di interesse pubblico nei processi di valorizzazione.


L’incontro/dibattito, a partecipazione gratuita, si rivolge ad operatori culturali e sociali che lavorano sul tema della governace partecipativa, sul ri-uso degli spazi dismessi, su progetti di rigenerazione urbana bottom-up.

A partire dai contributi dei relatori e dalle riflessioni di alcuni ospiti già confermati, tutti potranno contribuire al dibattito, raccontare storie, proposte, criticità.
Si è verificato un errore nel gadget